Gran bella serata piena di risate a Casapulla

Gran bella serata piena di risate a Casapulla

 185 visite totali,  3 visite oggi

Un appuntamento nel segno dell’umorismo sottile e intelligente targato Feydeau. Standing ovation di pubblico

TRAMA

Una serata-evento densa di energia, di risate e spensieratezza e di felicità con la prima della commedia teatrale intitolata “Dove vai tutta nuda?”, del genere porchade francese, nell’incantevole Teatro Comunale di Casapulla alle ore 20:45 con la Compagnia teatrale I Giullari di Corte di Caserta. Tutti questi “ingredienti” sommati tra di loro, hanno permesso di esprimere l’arte teatrale in modo naturale e genuino del cast d’eccezione composto da sei attori che si sono fusi: Titti Canzano, Riccardo De Dato, Gigi Laperuta, Francesca Solmone, Davide Guerriero e Alessandro Scialla. L’opera “Dove vai tutta nuda?” è sulla scia del drammaturgo francese Georges Feydeau, con le sue mitiche farse che sono state adattate in modo impeccabile dalla docente Titti Canzano sotto la regia di Riccardo De Dato, entrambi con diverse esperienze teatrali nella loro carriera. Una serata esilarante di sketch, scenette e monologhi divertenti. Insomma una commedia del teatro contemporaneo, tutta in un mix di emozioni per mantenere sempre alta l’attenzione del pubblico, tenendolo incollato alla poltrona, allietato da puro e sano divertimento. Un plauso particolare e meritato a tutti i protagonisti!

TRAMA

Quest’opera teatrale si basa sulla vita dell’onorevole Giulio Panciroli, integerrimo parlamentare della Repubblica Italiana, Presidente del Consiglio, tormentata da impegni e difficoltà, a confronto con giornalisti, avversari cui tener testa, perfidi colleghi dai quali guardarsi le spalle e sopratutto con sua moglie Clara. Il suo girare tutta nuda per la casa, gli incontri con un giornalista de “Il Resto del Carlino” e il sindaco di Anzio entrano a far parte del litigio coniugale con suo marito sconvolgendo la vita dell’Onorevole da sempre riconosciuto come persona dalla condotta esemplare sia sul lavoro, che nella vita privata.