Il libro di Vittorio Macioce: “Dice Angelica”

Il libro di Vittorio Macioce: “Dice Angelica”

 208 visite totali,  1 visite oggi

Anche quello del giornalista e scrittore Vittorio Macioce è tra i libri in uscita ad agosto. Il suo primo capolavoro letterario si intitola “Dice Angelica”, edito da Salani ed è nelle migliori piattaforme editoriali online dal 12 agosto 2021. L’editorialista de “Il Giornale” racconta la vicenda più raccontata a scuola per antonomasia cioè quella dell’Orlando Furioso con Angelica, interpretata dallo stesso scrittore, che per la sua bellezza fa impazzire tutti i paladini di mezzo mondo e si sfidano in epiche battaglie pur di averla. I suoi spasimanti sembrano inseguirla ogni minuto, duellare e ansimano per possederla, ma poi non combinano niente con un senso di vuoto che appare insensato. Interviene anche un Orlando Furioso ironico, interpretato da un’attrice, come nel poema ariostesco e considerato l’eroe della cristianità che anch’esso insegue l’esotica e l’insidiosa Angelica. Un duo originale, per una rappresentazione improbabile, dove il femminile e il maschile giocano con il più grande folle della letteratura italiana. Per scoprire gli intrichi o gli arabeschi delle gesta eroiche amorose non resta che leggere questo libro!

SINOSSI

Ce l’hanno raccontata a scuola, la vicenda di Angelica, la bella per eccellenza, la donna per cui i paladini di mezzo mondo impazziscono, si sfidano in epiche battaglie, disposti a rischiare la pelle pur di averla. Angelica l’esotica, l’insidiosa, il motore di ogni passione, che attende in silenzio di essere conquistata come un trofeo. Ma qualcuno si è mai chiesto se era d’accordo? Se a lei Orlando – che sarà pure stato l’eroe della cristianità, d’accordo, ma anche un uomo di rara bruttezza – piaceva? Se quella rissa tra maschi alfa non le sembrasse ridicola? Se desiderasse, magari, qualcos’altro? Lo ha fatto Vittorio Macioce, che per la prima volta dà voce a questa creatura tanto celebrata quanto misteriosa. In fin dei conti una ragazza normale, simile a quelle di oggi, con emozioni che intatte attraversano i secoli: il desiderio di sentirsi viva, di trovare un posto nel mondo; la necessità di fare chiarezza sulle proprie origini; il fastidio di essere continuamente oggetto di attenzioni maschili; il dolore di interpretare un ruolo cucitole addosso da altri. Ricostruendo in chiave contemporanea tutto ciò che la storia della letteratura ha trascurato di Angelica e delle pulsioni che la animano, Macioce ci guida alla riscoperta di una vicenda sorprendentemente densa di riferimenti pop – dai videogiochi allo spaghetti western, dalla musica ai romanzi fantasy – e che non ha mai smesso di dirci qualcosa sulla natura delle ossessioni amorose.