Palazzo Reale di Napoli riapre tutti i giorni da martedì 27 aprile

Palazzo Reale di Napoli riapre tutti i giorni da martedì 27 aprile

 159 visite totali,  1 visite oggi

Napoli 24 aprile 2021 – Il Palazzo Reale di Napoli riapre al pubblico da martedì 27 aprile.  Con il ritorno della Campania in zona gialla è consentita l’apertura dei siti museali, secondo la nuova ordinanza emanata dal ministro della Salute, Roberto Speranza. Il passaggio dalla zona arancione alla gialla per la Campania, dopo solo 7 giorni, ha colto di sorpresa e l’organizzazione non consente un’apertura immediata da lunedì 26. Solo per questa settimana, quindi, il Palazzo Reale di Napoli sarà visitabile da martedì, ma anche mercoledì, normale giorno di chiusura del sito, che sarà ripristinato dalla prossima settimana. Naturalmente all’interno del museo saranno adottate tutte le misure di sicurezza anti-covid con rilevamento della temperatura, uso obbligatorio della mascherina e rispetto della distanza di 1,5 metri. I visitatori potranno accedere alle sale dell’Appartamento storico dalle ore 9.00 alle ore 20.00 con ultimo ingresso alle 19,00 e acquisto del biglietto intero al costo di 6 euro.  Il sabato e la domenica le sale saranno aperte su prenotazione, come da indicazioni ministeriali e quindi sarà ripristinato il calendario ufficiale di visite in vigore fino al 5 novembre 2020. Nell’ultima riapertura (dal 18 gennaio al 22 febbraio), infatti, i musei di tutta Italia sono rimasti chiusi durante il week end – https://www.coopculture.it/heritage.cfm?id=76

Interni di Palazzo Reale a Napoli. ph. Mario Laporta/KONTROLAB

Lunedì 26, però, sarà visitabile il Giardino Romantico e l’installazione dell’artista Ryan Mendoza della casa di Rosa Parks “𝘼𝙡𝙢𝙤𝙨𝙩 𝙃𝙤𝙢𝙚” nel Cortile d’onore, aperti dal 19 aprile scorso (quando la Campania è passata dalla zona rossa a quella arancione) e tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00, con accesso da piazza del Plebiscito, con ultimo ingresso consentito alle ore 18.30 e accesso gratuito.

Foto dell’articolo ©m.laporta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *