Ecco i nomi dei 16 finalisti per la 32°edizione di Musicultura

Ecco i nomi dei 16 finalisti per la 32°edizione di Musicultura

 50 visite totali,  2 visite oggi

Musicultura 2021: ecco i 16 finalisti -

In questi dieci giorni di Audizioni Live del festival musicale Musicultura, giunta alla 32° edizione quest’anno, sono stati travolgenti con un’onda sonora che ha travolti tutti nonostante la Pandemia e ancora una volta la musica ha viaggiato portandoci in un percorso tra generi e stili diversi. Sul palco del Teatro Lauro Rossi di Macerata si sono contraddistinti sedici sguardi della musica italiana: Brugnano (Napoli) con Canzoni da mangiare insieme; Elvira Caobelli (Verona) con Grazie a Dio ne sono fuori; Caravaggio (Latina) con Le cose che abbiamo amato davvero; Ciao sono Vale (Bergamo) con Tutto ciò che vuoi; Elasi (Alessandria) con Valanghe; Henna (Sondrio/Milano) con Au revoir; Lorenzo Lepore (Roma) con Futuro; Luk (Napoli) con Lune storte; Miglio (Brescia/Bologna) con Pornomania; Mille (Velletri) con La radio; Sara Rados (Firenze) con Carapace; Francesca Romana Perrotta (Lecce/Forlì) con Dentro a un bar; Sesto (Trieste) con Sbalzi; Sudestrada (Forlì/Cesena) – Bazar; The Jab (Ivrea) con Giovani favolosi; The Pax Side Of The Moon (Brianza) con Lombardia (dicon tutti che sei mia). Questa bellissima kermesse musicale del Festival della Canzone Popolare e d’Autore contribuisce, dal 1990, al progresso della canzone italiana con un ricambio generazionale nel massimo rispetto della trasparenza dei criteri di selezione al concorso musicale. La prossima settimana, il 23 aprile, gli artisti si esibiranno da live in un concerto in anteprima nazionale in diretta su Rai Radio1 e sui canali social del Festival, al Teatro Persiani di Recanati. Lo stesso direttore artistico Ezio Nannipieri ha affermato che “abbiamo ancora in circolo l’adrenalina delle recenti audizioni live, ma ci sembra importante non rifiatare, dare continuità, pur in un periodo complicato, alla musica suonata e vissuta dal vivo.  Alle ragazze e ai ragazzi meritevolemente arrivati fin qui auguro di godersi il concerto, per le loro canzoni ora è tempo di andare tra la gente, buona fortuna! Ma col pensiero vado anche a chi non ce l’ha fatta: quest’anno la quantità di proposte meritevoli è stata particolarmente consistente e per noi più doloroso del solito operare le scelte.” Dopo il concerto di presentazione del 23 aprile, i brani finalisti entreranno in programmazione a maggio su Radio1, parallelamente saranno sottoposti al vaglio del Comitato Artistico di Garanzia del Festival e del voto del popolo dei social. In otto saliranno sul podio dei vincitori, due artisti eletti dai social e sei scelti dal Comitato di Garanzia, composto da: Francesca Archibugi, Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Diego Bianchi, Francesco Bianconi, Luca Carboni, Alessandro Carrera, Guido Catalano, Ennio Cavalli, Carmen Consoli, Simone Cristicchi, Gaetano Curreri, Teresa De Sio, Niccolò Fabi, Frankie hi-nrg mc, Giorgia, Dacia Maraini, Mariella Nava, Gino Paoli, Antonio Rezza, Vasco Rossi, Ron, Enrico Ruggeri, Tosca, Paola Turci, Roberto Vecchioni, Sandro Veronesi, Riccardo Zanotti. Inoltre ci sarà uno special di Music Club, il noto programma radiofonico ideato e condotto da John Vignola, ad ospitare dalle 21,05 alle 23,30 la diretta di Rai Radio1, alla quale parteciperanno Marcella Sullo e Duccio Pasqua. Il periodo di massimo successo la Musicultura lo vivrà a giugno, nella settimana tra il 14 e il 19, con le serate finali di spettacolo allo Sferisterio: il pubblico decreterà il vincitore assoluto, al quale andranno i 20.000 euro del Premio Banca Macerata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *