Il Newyorkese Doc: tutti pazzi per Starbucks

Il Newyorkese Doc: tutti pazzi per Starbucks

 81 visite totali,  1 visite oggi

Tra le catene più famose al mondo troviamo senza alcun dubbio Starbucks, una catena di caffetterie che ha conquistato anche l’italia. Ad oggi Starbucks possiede oltre 27 mila location sparse per il mondo, diventando famosa per i suoi caffè, i dolci ma soprattutto per la possibilità di sedersi ad un tavolo ed usare il Wifi gratuitamente. Nata a Seattle nel 1971, Starbuck è stata fondata da due insegnanti ed uno scrittore.

Affascinati dalla tostatura dei chicchi di caffè decisero di avviare l’impresa ispirando il nome a Starbuck, primo ufficiale quacchero di Moby Dick. Nel 1987, i tre proprietari decisero di vendere la catena all’ex manager Howard Schultz che iniziò ad esportarla trasformandola in un progetto di grande successo.Nato a Brooklyn, Howard Schultz arriva da una famiglia modesta. A soli 7 anni, vedendo il padre dolorante a causa di un incidente si rese conto che la famiglia stava attraversando un periodo di difficoltà. Svolgendo qualsiasi tipo di lavoro scoprì Starbucks e il suo potenziale. Proprio qui arrivò come manager per poi diventarne il leader. Schultz, negli anni, ha aperto il mondo del caffè agli americani e ha rafforzato il take away consentendo di andare in giro con un bicchiere con su scritto il proprio nome. Ciò permette a tutti i clienti Starbucks di sentirsi speciali.

Molto conosciuto è anche il logo di questa catena: una sirena a due code. In tutto il mondo sono tantissime le caffetterie di concorrenza che hanno cercato di imitarlo per acquisire popolarità. Crescendo negli anni Starbucks ha dato vita ad una vastità di prodotti e collaborazioni promuovendo anche delle iniziative ecologiche, dal riciclo della carta fino alla sensibilizzazione sugli sprechi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *