Una coppia su 2 al San Valentino brinderà con acqua e cocktail analcolici

Una coppia su 2 al San Valentino brinderà con acqua e cocktail analcolici

 94 visite totali,  2 visite oggi

Quest’anno sarà un San Valentino, all’insegna della sobrietà e del ritrovamento del feeling perduto. La cena di quasi 6 innamorati su 10 sarà il momento clou della giornata, in tanti sceglieranno di prepararla al meglio ricreando un’atmosfera tranquilla e rilassante (43%), di consumare un pasto leggero (64%) o di brindare con acqua e cocktail naturali (56%)

Anche quest’anno è arrivato il fatidico giorno di San Valentino, la festa degli innamorati, e come ogni anno ogni coppia si prepara a trascorrere in maniera diversa il San Valentino a seconda del proprio stile di vita, delle abitudini, dei gusti e delle passioni. Certo che una cosa sempre accomunare tutti gli innamorati d’Italia: la voglia per una sera di lasciarsi alle spalle preoccupazioni (54%) dovute al momento particolare e incomprensioni di coppia (41%). Per una serata plein di felicità sentimentale, quasi 6 coppie su 10 (58%) ritengono che sia il momento della cena l’occasione ideale per ritrovare il feeling e la serenità perduti. Per la cena perfetta, emerge un dato interessante come una coppia su due (57%) brinderà con acqua minerale o con cocktail analcolici realizzati con acqua. I motivi? Soprattutto di natura salutistici (64%) e legati alla voglia di rimanere sobri (56%) per vivere la cena e il post-cena del 14 febbraio nel migliore dei modi.
È quanto emerge da uno studio di In a Bottle (https://www.inabottle.it), condotto su circa 300 coppie italiane con metodologia WOA (Web Opinion Analysis) che ha utilizzato un monitoraggio online sui principali social network, forum e community per capire quali sono le tendenze del San Valentino 2021. Le principali difficoltà che vivono le coppie al giorno d’oggi sono tante e ognuna ha un diverso motivo: per il 54% delle coppie monitorate a mancare è principalmente la serenità e la tranquillità, dentro e fuori casa, dovute all’incertezza e al cambio di abitudini consolidate che ha portato nell’ultimo anno la pandemia. Ciò si ripercuote sul feeling di coppia: oltre un innamorato su 3 (41%) ammette di non riuscire più a comunicare con il compagno/a come prima. Come ritrovare il feeling perduto? Secondo quasi una coppia su 2 (46%) è necessario ritrovare il romanticismo che negli ultimi mesi è andato un po’ perdendosi, mentre per il 29% basterebbe ritrovare passione e complicità con il partner per ristabilire l’intesa di coppia. Soprattutto, il 54% ritiene che sia la convivialità a tavola il momento migliore per ritrovarsi come coppia.

Il 14 febbraio è il giorno ideale per fare in modo che il feeling perduto nella coppia e l’intesa possano ritrovarsi. Che cosa si augurano di ricevere le coppie degli innamorati? Il 44% non desidera nulla di materiale, ma solo recuperare un po’ di serenità e romanticismo perduto. Quasi 3 coppie su 10 (31%) vorrebbero invece “ritrovare la passione e l’intesa dei primi anni” mentre solo il 16% vorrebbe “provare qualcosa di nuovo, diverso dall’ordinario, una sorta di ‘fuga’ dalla noia di tutti i giorni”.

Qual è il momento della giornata che ritengono principale? Quasi 6 innamorati su 10 (58%) ritengono che la cena di San Valentino sia il momento clou della festa degli innamorati, più importante del momento del risveglio e della colazione mattutina (27%) e del pranzo (15%).

Una cena che, per forza di cose, si dovrà organizzare tra le mura domestiche. Ma quali elementi caratterizzeranno la sera di San Valentino 2021? Cosa non deve proprio mancare per ricreare l’’atmosfera migliore e far sì che tutto proceda per il meglio a tavola? Se i classici luci soffuse (55%), look elegante e raffinato (63%) anche se in casa, musica dolce di sottofondo (72%) e tavolo per due con richiami rossi e cuoricini (57%) non possono non mancare anche quest’anno, la novità consiste nella volontà delle coppie di consumare un menù leggero e poco sofisticato (64%), optando magari per appetizer e fingerfood preparati con le proprie mani, e di voler brindare principalmente con acqua minerale o cocktail realizzati con acqua (56%). I motivi? Volersi godere in maniera naturale e lucida un momento così importante per ritrovare il feeling di coppia (56%), che un pasto troppo pesante da digerire oppure i fumi dell’alcol potrebbero compromettere sia durante che dopo la cena. Da non sottovalutare la portata salutistica di tale scelta: il 64% delle persone ammette di voler, in generale, fare maggiore attenzione al proprio regime alimentare e di optare sempre più per pietanze leggere e cibi poco elaborati.

Sarà un San Valentino all’insegna della sobrietà quindi, in cui si brinderà con acqua o cocktail analcolici ma senza per questo rinunciare al gusto. Protagonisti saranno drink naturali realizzati con acqua e cocktail analcolici a base di estratti agrumari, spezie ed erbe come quelli della linea Sanbittèr, il celebre aperitivo analcolico italiano, rosso come la passione e l’amore, che da poco ha lanciato una nuova referenza: Sanbittèr Fizz, la nuova bevanda dalle fresche note agrumate da abbinare velocemente con una fettina di limone posta direttamente dentro la bottiglia. Un bitter dal gusto vivace e fresco e un colore solare, capace di accendere la voglia di leggerezza e spensieratezza, perché no, anche all’interno di una coppia.

“Con l’acqua è possibile accompagnare qualsiasi momento di convivialità a tavola, dall’aperitivo all’antipasto passando per i primi e i secondi – afferma Mario Celotti, idrosommelier e Presidente di ADAM (Associazione Degustatori Acque Minerali) – abbinando la giusta acqua a tavola, proprio come si fa con il vino, si riesce a godere di un’esperienza sensoriale capace di rendere il pasto piacevole e gustoso, senza rinunciare alla leggerezza. Occorre però saper abbinare l’acqua giusta al piatto che si serve a tavola. Ad esempio, i piatti più elaborati come un brasato hanno bisogno di un’acqua mineralizzata per pulire il palato e digerire meglio, una lasagna necessita di una bollicina media, mentre i risotti possono essere abbinati ad una bollicina piccola, oppure ad un oligominerale con basso residuo fisso. Dopo un dessert è invece consigliato bere un’acqua piatta basica.

Ph credits: inabottle.it
https://www.inabottle.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *