Tre giorni di musica in streaming gratuito con FoquSound a Napoli

Tre giorni di musica in streaming gratuito con FoquSound a Napoli

 109 visite totali,  1 visite oggi

Il primo evento live streaming della storia della Fondazione che si svolgerà a partire da domani fino al 30 dicembre 2020

Nell’ex convento gestito da FOQUS continuano le attività formative rivolte al sociale e alla cultura all’interno del contenitore di idee artistiche e culturali, La Corte dell’Arte, che si realizzano in uno spazio polifunzionale all’interno dell’elegante chiostro cinquecentesco dell’ex Istituto Montecalvario. Una vera e propria area di eventi nel cuore del centro storico di Napoli, con Galleria d’Arte Contemporanea, la Biblioteca di Quartiere, un cinema, bar,  ristorante, pizzeria, oltre a spazi destinati a meeting, esposizioni ed altro. Dopo il successo della rassegna cinematografica estiva che ha offerto a Napoli 49 serate di film di qualità, da domani la FOQUS riparte con un’altra interessante iniziativa legata al mondo della musica, elemento d’arte vibrante e fondamentale capace di unire tutte le forme culturali che tale Fondazione ha intenzione di sviluppare nei prossimi anni. Sebbene l’emergenza sanitaria abbia segnato uno stop della programmazione e svolgimento degli eventi, il team di Foqus è pronto ad un lancio completo delle attività culturali de La Corte dell’Arte. Proprio perchè nelle difficoltà possono nascere delle opportunità e per tale motivo la foqus si propone con un contenitore musicale che è solo un’anteprima delle molteplici idee in cantiere per il futuro. Nasce così il primo evento live streaming della storia della Fondazione FOQUS che si svolgerà in una tre giorni consecutiva (28-29-30 dicembre 2020) durante la quale tre bands, selezionate dal lungo elenco di musicisti di qualità, si esibiranno in versione live unplugged che sarà possibile seguire solo attraverso le piattaforme digitali collegate all’evento. In un periodo di incertezze e complesso per il mondo artistico ecco che la Foqus lancia la sua sfida alla prossima contemporaneità che avremmo dopo il Covid-19. Da tempo sostiene anche quei musicisti e tecnici che da troppi mesi non hanno opportunità di esibirsi in live. Lo stesso direttore Renato Quaglia ha dichiarato che “l’emergenza sanitaria è da mesi anche sociale ed economica. Ai Quartieri Spagnoli la Fondazione sta garantendo attività educative e spesa sociale per centinaia di famiglieIn attesa di poter inaugurare e dare completo avvio a tutte le attività previste nella Corte dell’Arte, trasmetteremo in streaming dei concerti negli ultimi giorni dell’anno. Saranno un omaggio alla nuova musica napoletana; un annuncio dei programmi musicali del 2021 alla Corte dell’Arte e, infine, il segno della solidarietà della Fondazione a tutti gli artisti e professionisti del musica, costretti all’inattività da troppi mesi. A loro anche un messaggio: Foqus potrà essere il vostro ‘palco’ del dopo Covid”.

I concerti potranno essere seguiti collegandosi ai seguenti link
https://www.foqusnapoli.it/
https://www.youtube.com/channel/UCV4MfCT8wQYAqFBSBzPdj6A

Programma concerti

La tre giorni di musica targata FOQUS avrà inizio alle ore 18:00 con l’impeccabile conduzione della bellissima Stefania Sirignano

28 dicembre 
 Greg Rega con Lorenzo Campese

Il performer e cantautore soul napoletano, accompagnato al piano da Lorenzo Campese, torna ad esibirsi dal vivo con i suoi brani inediti. Dopo l’esperienze nei talent televisivi Voice of Italy, All Together Now e nella recentissima XFactor Romania con il quartetto Super4, Greg Rega torna dal vivo nella formula a lui più congeniale. Intimo e intenso sarà il suo live dove presenterà i suoi brani scritti appositamente per il prossimo debutto discografico. Quindi non solo cover di illustri colleghi ma anche i suoi più recenti brani originali “Ogni vota”, “Dint’ all’anema” e “Chello Che nun Vuò fa Chiù”.


29 dicembre 
Fede ’n’ Marlen

Con la loro musica Fede’n’Marlen, ovvero Federica Ottombrino e Marilena Vitale, raccontano storie che trasudano amore, ironia, piccole storie di filosofia di vita che si confrontano con un mondo che tenta di cancellare le emozioni mentre le canzoni le cristallizzano in musica facendole durare nel tempo. Il loro percorso artistico prende vita nel 2013 tra Napoli, Granada, Buenos Aires e il Rione Sanità in un mix sonoro dove è possibile trovare canzone d’autore italiana, cantautori sudamericani, come Caetano Veloso e Adriana Calcanhotto, l’antica e saggia canzone napoletana, l’amore per gli strumenti acustici e tradizionali, la voglia di parlare ad un mondo che sembra sfuggire alla teoria dell’amore, alla bellezza delle cose, alla passione per la vita.


30 dicembre 
Marco Gesualdi & Simona Boo

Il duo è composto da Marco Gesualdi, chitarrista e compositore attivo sin dagli anni 80 nella scena new wave napoletana con la band 666, e dalla voce suadente di Simona Boo (cantante nei 99 Posse e Cultural Boo Team). Spazia fra il jazz e il mondo latino e il loro live set è intitolato “Naples Open World”, un viaggio sonoro tra il jazz, la canzone d’autore e le atmosfere brasiliane. Al centro delle loro canzoni Napoli, ombelico del Mondo Musicale. Un viaggio intenso, colorato e ricco di forti emozioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *