La strategia scientifica e la solidarietà di pari passo all’Ospedale San Paolo di Napoli

 183 visite totali,  1 visite oggi

L’Associazione Preludio, scuola teatrale e canora diretta da Lina Marino, ha organizzato un ennesima manifestazione solidale all’Ospedale San Paolo di Napoli il 4 novembre 2020, dopo il grande successo del 12 giugno, in collaborazione con l’Associazione Happy Holiday Onlus presieduta da Vincenzo Assanti nell’ambito delle sue iniziative di solidarietà. Sappiamo che in un periodo travagliato dalla seconda ondata del Coronavirus la scienza e la solidarietà non possono che andare a braccetto, con i medici a curare le vite umane e le associazioni di volontariato impegnate nel fornire il sostegno alle persone più bisognose. Durante la kermesse di beneficenza sono stati premiati molte personalità protagoniste impegnate nella lotta al Covid-19 e ai disagi sociali che questa minuscola particella sta comportando. Tra i premiati, il Dott. Maurizio D’Amora, Direttore del Dipartimento integrato medicina di laboratorio e direttore dell’UOC dell’Ospedale San Paolo di Napoli, per il suo modus operandi durante il periodo delicato del Covid fornendo assistenza non solo agli ammalati del Coronavirus ma anche agli ammalati di altre patologie gravi grazie a un efficiente organizzazione. Anche il Padre Giuseppe Cipolletta, in rappresentanza della Caritas della Diocesi di Pozzuoli, è stato premiato per il suo forte senso di solidarietà grazie alla sua donazione di tre termoscanner computerizzati all’Ospedale San Paolo. Inoltre premiato anche il presidente di Club Economy Communication, Franco Capasso, per il suo forte impegno nell’informazione nei mesi dell’epidemia.

Davvero un evento bello e coinvolgente che vuole lanciare un messaggio di speranza affinchè si ritorni alla normalità nel più breve tempo possibile, anche se tocca anche a noi rispettare le regole anticovid che vi vengono dettate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *