Il Comune non concede piazza del Plebiscito per lo spettacolo “Viviani per strada” di Nello Mascia

Il Comune non concede piazza del Plebiscito per lo spettacolo “Viviani per strada” di Nello Mascia

 25 visite totali,  2 visite oggi

I vertici del Trianon Viviani costretti a spostare all’interno del teatro l’allestimento dei due atti unici del commediografo stabiese

“Viviani per strada” non si terrà più a piazza del Plebiscito. Il secondo capitolo del progetto del Trianon Viviani, curato e diretto da Nello Mascia, si terrà regolarmente nelle date annunciate, dal 25 al 29 settembre, ma messo in scena nello stesso teatro di Forcella. Ieri, dopo più di un mese di trattative, la comunicazione del Comune di Napoli della mancata autorizzazione all’effettuazione, in piazza del Plebiscito, dello spettacolo del Trianon Viviani, diretto artisticamente da Marisa Laurito. Di qui la decisione dei vertici della fondazione teatrale di salvare la produzione, a pochi giorni dalla “prima”, allestendola all’interno dello stesso teatro. Viviani per strada è nato lo scorso anno, in piena pandemia, per immaginare un “teatro possibile”, nel rispetto delle norme restrittive sanitarie emanate dal Governo, guardando a quelle vie e vicoli dove proprio l’Autore coglie gli umori più genuini dei suoi personaggi.

Dopo il dittico Porta Capuana e Mmiez’â Ferrovia, per questo secondo capitolo Mascia ha scelto altri due atti unici vivianei, Via Partenope e Tuledo ‘e notte (Via Toledo di notte), scritti entrambi nel 1918, all’indomani della disfatta di Caporetto, quando il Governo italiano tassò il teatro di varietà per disincentivare l’allestimento di questo tipo di spettacoli. In entrambe le commedie sono presenti tutti gli elementi che rappresentano la base del teatro di Viviani, con l’avvicendamento di personaggi e situazioni in un ritmo quasi cinematografico, che trasforma il folclore partenopeo in un clima culturale molto vicino all’espressionismo tedesco. Tuledo ‘e notte, in particolare, comprende uno degli esempi della straordinaria maestria dell’Autore, ovvero il brano Bammenella ‘e ‘ncopp’ ‘e Quartieri, diventato celebre oltre la stessa commedia.

Nei due spettacoli saranno in scena, con lo stesso Nello Mascia che firma anche la regia, Daud AfzalRossella AmatoMatteo BiccariCiro CascinoPeppe CelentanoGianluca d’AgostinoFrancesco Del GaudioAngela De MatteoMassimo De MatteoChiara Di GirolamoRoberto GiordanoPierluigi IorioRoberto MasciaMassimo MasielloMatteo MaurielloSimone MazzellaCiccio MerollaIvano SchiaviDaniela Sponzilli e Imma Tammaro. Le elaborazioni musicali sono di Ciro Cascino e Ciccio Merolla. Le scenografie sono a cura di Raffaele Di Florio, i costumi di Pina Sorrentino, le coreografie di Imma Tammaro, con il disegno luci di Gianluca Sacco e il suono di Daniele Chessa. Viviani per strada andrà in scena, tutti i giorni, da sabato 25 a mercoledì 29 settembre. Le rappresentazioni sono alle 21, tranne la recita di domenica 26, prevista alle 18. I biglietti sono acquistabili presso il botteghino del teatro, le prevendite autorizzate e online sul circuito AzzurroService.net. Il botteghino è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13:30 e dalle 16 alle 19; il sabato dalle 10 alle 13:30. Informazioni: sito istituzionale teatrotrianon.org, tel. 081 2258285. Nel rispetto della normativa di igiene e sicurezza prescritta per l’emergenza sanitaria, i posti sono contingentati e numerati. È obbligatorio il possesso del green pass e l’uso della mascherina.

Prodotto dal Trianon Viviani con il sostegno del Programma operativo complementare della Regione Campania (Poc 2014-2020), lo spettacolo è il prologo della stagione teatrale 2021/2022, curata da Marisa Laurito, che sarà inaugurata il 15 ottobre prossimo con la prima teatrale del musical Adagio Napoletano. Cantata d’ammore, scritto e diretto da Bruno Garofalo, con la compagnia Stabile del teatro della Canzone napoletana. Le attività del teatro della Canzone napoletana si avvalgono della sponsorship tecnica di Enel e il patrocinio di Rai Campania.