Un nuovo capolavoro letterario di Mariagiovanna Luini

Un nuovo capolavoro letterario di Mariagiovanna Luini

 147 visite totali,  1 visite oggi

La scrittrice e medico Mariagiovanna Luini ha pubblicato con Mondadori nella collana Sentieri un nuovo libro intitolato “Parla come ami. L’infallibile potere delle parole” attraverso il quale la scrittrice vuole trasmettere che le parole sono una sorta di magia e possono creare, distruggere e salvare rendendo reale ciò che prima non lo era. Non solo è un libro ma anche un esperienza basata sull’energia creativa dell’amore, vibratoria e psicosomatica. Infatti, le parole riempiono i nostri discorsi quotidiani e racchiudono un mistero non solo nel loro significato ma anche nella vibrazione della loro energia e interazione tra le persone. Le parole sono molto più di semplici elementi comunicativi in quanto molte volte abbiamo bisogno delle parole giuste, con il miglior tono di dolcezza, per sentirci in equilibrio. In realtà, il segreto risiede nel fatto che da millenni esistono guaritrici e guaritori che usano la vibrazione, cioè l’energia delle parole, per curare se stessi, avendo un effetto immediato e agiscono anche nel medio e lungo periodo. Parla come ami è il nostro mantra che ha un potere risanante che si scopre, pagina dopo pagina, perchè il libro si cimenta parte integrante dell’agire quotidiano. Vi consiglio di leggere questo strumento della cura!

SINOSSI

«Quelle parole mi hanno fatto bene, non so perché ma mi sono sentito subito meglio.» «Ciò che hai detto mi ha fatto male, lo ricorderò per tutta la vita.» Le parole riempiono i nostri discorsi, ma sono molto più di semplici elementi comunicativi: hanno un effetto immediato su chi le riceve e agiscono anche nel medio e lungo periodo. Diventano un balsamo per il cuore, un sostegno quando le si rievoca, una dimostrazione di affetto, amicizia, fiducia, oppure un veleno a lento rilascio, spesso fatale. E l’energia creativa dell’amore che è in ciascuno di noi a influenzare ogni aspetto di una relazione verbale, ce ne ci rendiamo conto osservando la mimica di un volto, il tono di un’esclamazione involontaria, il colorito della pelle, il ritmo nel respiro di chi parla. Noi stessi con le parole possiamo regalare o togliere energia a chi ci ascolta. In ogni ambito – lavorativo, medico, amoroso – le parole possono creare o rompere legami, provocare un pianto o una risata, esprimere emozioni e progetti, lasciarci indifferenti o tracciare un segno. Possono farci ammalare così come guarirci: il loro è un potere tangibile, in grado di interagire con la nostra energia per creare o modificare davvero il piano della realtà, ma anche per invitarci ad andare sempre oltre nel nostro cammino interiore. Partendo dalla sua esperienza di medico che ha maturato un approccio interiore e spirituale alla malattia, e corredando queste pagine con una serie di esercizi pratici, Mariagiovanna Luini descrive la potenza specifica e infallibile delle parole, per renderci più consapevoli e insegnarci a maneggiarle con cura nelle situazioni di ogni giorno. Perché senza l’amore le parole non saprebbero guarire, e la loro vibrazione non potrebbe trasformarsi in magia. Di magia, però, abbiamo bisogno: l’importante è credere, «aderire con il cuore e la mente a una visione che oltrepassi la materialità», per divenire finalmente coscienti di quanto potere risieda in ognuno di noi. 

NOTE D’AUTORE

Coronavirus, Maria Giovanna Luini: "Non è né la peste nera né un'influenza"

Mariagiovanna Luini, chirurga senologa con due specializzazioni e un master universitario, da anni approfondisce la medicina orientale, il percorso intuitivo e spirituale, la terapia vibrazionale e gli approcci sciamanici. Dal 1994 è consulente all’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) a Milano, dove è stata assistente medico personale di Umberto Veronesi alla Direzione Scientifica e con lui ha scritto alcuni libri. Tiene sessioni individuali e di gruppo, seminari di meditazione e guarigione spirituale. Nel suo ultimo libro, La via della cura (Mondadori, 2020), ha raccontato il proprio peculiare metodo terapeutico: grazie all’integrazione tra le diverse medicine e la psicoterapia psicosomatica, la cui specializzazione sta perfezionando a Riza a Milano, accompagna i pazienti su una strada che persegue la guarigione attraverso un approccio personalizzato centrato sul sé.