“Permettete che vi racconti”: il 30 giugno a Francavilla al Mare

 107 visite totali,  1 visite oggi

Edoardo Romano racconta Napoli e la sua vita, stuzzicato dalla giornalista Marianna Bonavolontà, durante uno spettacolo/varietà

Edoardo Romano, l’ex del popolare trio comico “I Trettrè” torna a far ridere, a parlare e a far parlare di sé: questa volta non in tv, ma sui palcoscenici dei teatri e delle piazze delle località turistiche più belle d’Italia.
L’esordio del tour dello spettacolo/varietà “Permettete che vi racconti” si terrà mercoledì 30 giugno, alle ore 21, presso l’auditorium Palazzo Sirena a Francavilla al Mare.
L’attore si concederà al pubblico raccontandosi senza veli e senza imbarazzi attraverso una narrazione della sua vita artistica fatta di storie, curiosità, aneddoti e poesia, il tutto condito con momenti di pura e sana comicità. La canzone classica napoletana fa da filo conduttore a tutto il percorso narrativo, magistralmente eseguita dal Maestro Pasquale Sessa, musicista ed interprete, e dalla cantante Sara Mazzaccaro. “Quest’anno porterò in giro tre spettacoli – svela l’attore -, oltre a questo sarò protagonista di “Napoli in cucina” e “Cara Napoli ti scrivo”. In tutti questi lavori è ovviamente presente la canzone napoletana”.
Edoardo ha deciso di condividere il palcoscenico con la bella Marianna Bonavolontà, che oltre ad espletare il suo ruolo, ovvero quello di giornalista, in questa occasione sarà anche conduttrice e attrice. Sarà un incontro racconto a tu per tu con l’attore napoletano: Marianna gli sottoporrà delle domande a cui Edoardo risponderà interpretando i diversi personaggi che lo hanno reso famoso durante la sua carriera. I due si stuzzicheranno a vicenda, i dialoghi proseguiranno a colpi di battute e risate. Ovviamente Marianna cercherà di far svelare all’attore teatrale, televisivo e cinematografico i suoi progetti futuri.
Questo format, ovvero l’incontro – racconto con un giornalista in forma di spettacolo, l’ho scritto un paio di anni fa – racconta Edoardo -. Il suo esordio ha tardato a causa della pandemia, nel frattempo ho continuato a lavorarci su e ad aggiornalo. L’anno scorso ho incontrato Marianna, che si è presentata dapprima come mia fan, e poi mi ha chiesto un’intervista. Abbiamo parlato di questo progetto, e non appena si è presentata l’occasione giusta l’ho convocata perché mi ha colpito la sua verve ironica”. “Edoardo è per tutti gli italiani un idolo, tutti lo ricordano in “Drive in” oppure a “Buona Domenica” – dichiara Marianna -, od ancora nei film di Pupi Avati. A me fanno impazzire i suoi personaggi femminili! Sono felicissima dell’opportunità che mi ha voluto offrire, sia perché lo affiancherò sul palcoscenico, e per me è un onore, sia perché prenderò parte a uno spettacolo tutto incentrato su Napoli, a cui sono legata in quanto, come Edoardo, sono di origini napoletane. Sono convinta che ci divertiremo molto col pubblico di Francavilla!”.