Lo scrittore si racconta: intervista a Fabio Valentino Tipa

Lo scrittore si racconta: intervista a Fabio Valentino Tipa

 294 visite totali,  1 visite oggi

Geologo con la passione informatica e, nel tempo libero, scrittore. Ha cominciato a scrivere da poco perché la cosa che gli piace di più fare, ma anche se impegnativo perché bisogna farlo bene. Fabio Valentino Tipa nato in Sicilia, ma trapiantato nel veneto orientale, lavora nella pubblica amministrazione. Abbiamo fatto quattro chiacchiere con lo scrittore in questi giorni per conoscere alcune curiosità del suo secondo libro “La Capsula del Tempo”, dopo “L’Algoritmo”, una bella storia ricca di colpi di scena incentrata su un mistero lungo quarant’anni. Nel senso più specificamente letterario, un’autore che, lungi dal rifugiarsi sulla torre d’avorio della celebrità, considera davvero importante la presenza dei lettori e ama davvero comunicare con loro.

Leggi la nostra intervista a Fabio Valentino Tipa!

Ciao Fabio Valentino Tipa benvenuto su questo portale, in questo tuo ultimo libro ” La capsula del Tempo” ripercorri un viaggio nel tempo molto diverso da quello della relatività generale e dalla meccanica quantistica. Qual’è il significato ben preciso che intendi esprimere?

In effetti è un viaggio all’interno dei nostri ricordi e non è reale. Spesso facciamo dei viaggi a ritroso dentro noi stessi e ci soffermiamo su avvenimenti particolari che hanno condizionato la nostra vita. Quello che voglio esprimere è che la nostra vita è frutto di scelte inconsapevoli di altri. Se ce ne rendiamo conto, forse, potremo affrontare la vita con più rispetto verso chi ci accompagna in questo viaggio nel tempo.

La protagonista Eleanor viene incuriosita da una frase scritta sul retro di una foto “Classe 5^D , Capsula del tempo” e si mette alla ricerca di una scatola sotterrata tanti anni fa. Quando narri tale personaggio pensi che la vita scorri realmente molto velocemente nel tempo?

Sicuramente. Non ci accorgiamo che il tempo scorra molto velocemente perché siamo assorbiti dalla nostra realtà quotidiana. Se solo ci fermassimo a pensare che ogni attimo va vissuto intensamente, forse apprezzeremmo maggiormente la possibilità che ci è stata data. Come geologo sono abituato a ragionare di milioni di anni come fossero secondi. Solo in questo modo si capisce che la nostra vita occupa un istante infinitesimo del tempo di vita della terra.

La ritrovata Capsula del tempo da parte di Eleanor porta a un enigma inaspettato pieno di dubbi. Con questo passaggio di incertezza cosa intendevi far capire ai lettori?

Che dobbiamo vivere la nostra vita con la consapevolezza che è l’unica che ci è stata data. Fermarsi a rimuginare il passato può condizionarci negativamente. Durante il nostro viaggio, l’unico bagaglio che ci è consentito portare è quello dei ricordi positivi, emozioni che ci permetteranno di vivere meglio il tempo che passa.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Nato in Sicilia, ma trapiantato nel veneto orientale, lavora nella pubblica amministrazione. Geologo.con la passione informatica, ha scoperto recentemente l'hobby della Dopo L'Algoritmo", questoè suo secondo romanzo. Lo Fabio Valentino Tipa Qasstg @កស d La Capsula Tempo del Tempo Un mistero lungo quarant'anni. Dopo la morte della madre, Eleanor è alle prese con preparativi per suo matrimonio. A seguito del ritrovamento di una vecchia foto, con l'aiuto di Roy cercherà di scoprire quale mistero avvolge la capsula del tempo, seppellita quarant'anni prima nella scuola elementare della madre. Fabio Valentino Tipa Romanzo"

Quali sono stati gli ingredienti per scrivere questa bella storia?

Mi sono concentrato solo sui fatti e sui personaggi che hanno un ruolo preciso nel contesto. Non mi piace divagare, ma piuttosto lasciare che il lettore si lasci trasportare dall’immaginazione. Mi piace stimolare la curiosità, far riflettere su qualche tema che reputo importante e dare anche la possibilità di sorridere. L’ironia è sempre presente.

Cosa pensi quando i tuoi lettori esprimono che il libro non gli è piaciuto?

Non si può piacere a tutti. A qualcuno non piace la trama o si aspetta qualcosa di diverso. Pazienza, ne traggo spunto per migliorare. Comunque, leggere un libro non è mai tempo perso.

Tutti noi abbiamo dei sogni nella cassettiera, qual è il tuo sogno?

Che uno dei miei libri possa essere preso come spunto per un film. Io ho già in mente chi potrebbero essere gli attori… Sognare non costa niente.

Auguro di cuore a Fabio Valentino Tipa di volare sempre più in alto nella vita e con un meritato successo.

Contatti social

Facebook: Fabio Valentino Tipa – Romanzi

Instagram: lalgoritmoromanzo

Per acquistare la tua copia:
www.amazon.it/dp/B089QR5NJG

One thought on “Lo scrittore si racconta: intervista a Fabio Valentino Tipa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *