Con un amicizia sincera Emma e Alessandra Amoroso insieme nel loro ultimo progetto musicale: “Pezzo di cuore”

Con un amicizia sincera Emma e Alessandra Amoroso insieme nel loro ultimo progetto musicale: “Pezzo di cuore”

 26 visite totali,  1 visite oggi

Da alcune indiscrezioni sarebbero tra le ospiti della 71°edizione del Festival di Sanremo, in programma agli inizi di marzo

Dopo oltre 10 anni di amicizia sincera, di carriere che corrono parallele, di crescita artistica e personale, Emma ed Alessandra Amoroso hanno unito i loro mondi e cantano per la prima volta insieme un brano inedito: Pezzo di cuore (prodotto da Dardust, che ha anche scritto il brano con Davide Petrella), in uscita il 15 gennaio. “La volontà di fare una canzone insieme era nell’aria già da un po’ di anni – racconta Emma -.

Ma Pezzo di cuore è nato da una scelta istintiva: ha sentito la necessità di far ripartire il 2021 con una sensazione di sano ottimismo. Ho chiamato Dardust, gli ho passato tutti i miei pensieri che lui con Petrella ha tradotto in musica e parole. Poi l’ho mandata su Whatsapp ad Alessandra scrivendole: è la nostra canzone, non penso tu possa dirmi di no“.

“E infatti non le ho potuto dire di no – aggiunge Alessandra Amoroso -. Quando ho ascoltato il brano ho pensato a un dialogo tra me e lei. Pezzo di cuore non è solo un titolo, ma la verità”. Il brano è proprio un confronto tra due donne, due amiche, con due percorsi e due personalità differenti, ma sempre all’insegna delle loro emozioni e di radici comuni. Le loro voci si fondono per sottolineare comunque le loro diversità caratteriali e vocali. Nel testo, la ricerca del modo giusto per vivere i sentimenti in maniera autentica, a partire dall’amore proprio nei confronti di se stessi. “Quando si impara ad amare se stessi, automaticamente si impara ad amare anche chi si ha intorno”, concordano le due artiste, entrambe nate sui banchi della scuola di Amici di Maria De Filippi (nella quale hanno vinto Alessandra nel 2009, Emma nel 2010, “e lei è contenta, finalmente le sue due ‘figlie’ insieme”). “Spesso ho vacillato sotto il peso del giudizio degli altri – ammette Emma –, ma a 36 anni ho fatto pace con me stessa e ora mi voglio molto, molto bene. E credo che anche gli altri ora abbiano trovato una fessura per avvicinarsi a me”. “In questo ultimo anno abbiamo imparato molto a stare insieme a noi stessi, a stare da soli e a fare i conti con il nostro riflesso allo specchio – spiega Alessandra -. E abbiamo forse trovato quel sano egoismo che ci permette di mettere noi stesse al primo posto”. Le due artiste pugliesi non escludono, in futuro, un disco o un tour insieme, ma per il momento “pensiamo a quello che stiamo facendo oggi”. Perché il duetto è anche una rivincita: “Quando pensavano fossimo solo un progetto da talent, abbiamo tenuto duro e lottato, disco dopo disco, concerto dopo concerto. Siamo qui a raccontare anche questo, come donne, come amiche e come artiste, consapevoli di quanto lavoro c’è alle spalle”. Ed Emma lancia poi una frecciata: “vedo molti dischi di platino in giro, ma poche arene”.

Di loro si parla anche come ospiti al prossimo festival di Sanremo, ma “nessuno ci ha fatto sapere niente”, assicurano aggiungendo che “di fronte alle richieste non ci siamo mai tirate indietro. E quel palco è il palco, per il quale abbiamo grande rispetto e ammirazione. Ma – sottolineano con forza – questa canzone non è nata per un calcolo, anzi è arrivata in un momento in cui nessuno si aspettava niente da noi e le nostre case discografiche ne erano all’oscuro. Tutto quello che verrà, verrà da ora in poi”. Sanremo incluso (che insieme fecero già nel 2012, con Emma in gara e Alessandra sua ospite nella serata dei duetti). Emma, in particolare, vuole chiudere il capitolo dei festeggiamenti per i 10 anni, che dovevano cadere nel 2020, in piena pandemia. “Non posso lasciare il progetto a metà: lo vivo come un coito interrotto. Farò tutto quello che sarà necessario per far ripartire i live e per dare al disco Fortuna lo spazio che meritava. E Alessandra potrà essere in qualsiasi data voglia”. Dal 29 gennaio Pezzo di cuore sarà disponibile anche in edizione limitata nella versione vinile 45 giri, sul sito di Universal Music Italia.

Comunicato ANSA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *