Il 2020 un anno indimenticabile per la star del sociale: Angelo Iannelli

Il 2020 un anno indimenticabile per la star del sociale: Angelo Iannelli

 749 visite totali,  2 visite oggi

Nemmeno la Pandemia ha fermato l’instancabile e vulcanico promotore della solidarietà

Ai tempi dell’emergenza sanitaria da Covid-19 il Cavaliere del sociale Angelo Iannelli ha continuato con la sua ironia a far sorridere tutti noi con tante bellissime iniziative. Tutto iniziava a gennaio quando l’Ambasciatore del Sorriso organizzava la tombolata sociale nell’aula consiliare Comune di Brusciano, poi successivamente la Befana al Comune di Mariglianella sempre nell’aula consiliare. Nello stesso periodo esce anche su un importante rivista per la sponsorizzazione come Testimonial del caffè in Giappone. Nel mese di febbraio presentazione del progetto sul bullismo a Casola di Napoli, anche attività didattiche con le lezioni sulla legalità a scuola con i bambini, poi successivamente il Carnevale scolastico a Brusciano con il personaggio simbolo di Napoli, Pulcinella. Solo a marzo l’Italia viene investita dal Covid e allora lo stesso Angelo Iannelli sfida questo mostro invisibile e furbetto con una serie di contest gastronomici, per la prima ondata pandemica, che terranno le persone rimaste in casa in allegria e in spiensieratezza. Inoltre invia importanti messaggi solidali alle fasce deboli delle zone rosse di Avellino come Ariano Irpino, ai bambini con fibrosi cistica e ha raccontato le favolette ai bambini incentrate sulla Pandemia sottoforma di gioco. Poi inizia il gioco del sorriso con il liquore Babà Re Terre Pompeiane di Enzo Avitabile, di cui è Testimonial, regalando tanti sorrisi a numerose persone. Poi rilancia il turismo in Campania attraverso uno spot pubblicitario che mostra le eccellenze partenopee. A maggio esce il suo libro “Viaggio nella Pandemia – La sfida di Pulcinella” con la prefazione del noto virologo Giulio Tarro, che sarà presentato nel Tg3 Campania per poi a giugno iniziare il Tour di presentazione di questo capolavoro  dapprima a Villa Domi,  al Gambrinius e a Camposano, ove dona anche un sorriso agli anziani  della città nolana con le suspense pulcinallesche.

Il 7 agosto Angelo Iannelli nelle vesti di conduttore presenta l’evento di “Moda sotto le Stelle” organizzato dall’Associazione Modella Futura mentre il 12 Settembre a Sant’Elia Fiumerapido riceve un importante riconoscimento: il Premio Nazionale Arte Teatrale e Cinematografica accolto tra un fiume di applausi scroscianti.

Con la sua grande volontà e forza di coraggio riesce ad organizzare il prestigioso Premio Internazionale Ambasciatore del Sorriso, a settembre di scena all’Audioritorium di San Vitaliano invece della location abituale del Maschio Angioino, a causa del maltempo e delle misure restrittive della Pandemia, premiando le tantissime eccellenze del mondo dello Spettacolo, dell’Arte, della Cultura, della Moda, dello Sport e del Cinema riscuotendo ancora una volta un grande successo. Durante la serata i tanti premi che riceve il giullare del Sorriso un burattinaio, donato dal noto burattinaio Adriano Ferraiolo, che lo stesso ha ribattezzato con il nome Gennarino. Poi il 30 Settembre ad Aversa riceve il premio “Giacomo Leopardi – Matilde Serao – Giulio Indellicati ”  dall’Associazione Culturale “Scuola Centro Kant” per il suo impegno verso le fasce dei deboli, premiato dalla sua eccellenza Vescovo di Aversa Angelo Spinillo. Proseguendo nell’escalation degli eventi iannelliani arriviamo al giorno 8 ottobre con la presentazione del libro “La Città Felice” della scrittrice Francesca Carlucci nelle vesti di moderatore dove contribuisce con la sua prefazione, alla presenza del Sindaco di Napoli  Luigi De Magistris. Ospite in streaming della Settimana Bianca di Alta Moda Roccaraso Fashion Week con una sua grande performance. Nonostante la seconda ondata pandemica egli continua il suo percorso nel sociale lanciando tanti messaggi di solidarietà per tutti i grandi eroi degli operatori sanitari da mesi impegnati 24 in corsia nel fronteggiare questa grave pandemia e tutti i bambini ammalati negli ospedali, per Napoli, i commercianti e per la sicurezza stradale, come un vero gladiatore del dialogo.  A dicembre tante iniziative come il Contest gastronomico “A Natale resto a casa e preparo le specialità”, il Panariello del Sorriso e la II edizione del  Premio “Eroi del Sorriso”, per dare sostegno morale alle fasce piú deboli. Infine, è l’antenato del primo calendario dedicato al mondo di Pulcinella come figura umana,  presentandolo nella meravigliosa Villa Domi (NA) del patron Domenico Contessa attirando l’attenzione non solo degli italiani ma anche degli americani e giapponesi, avvicinando sempre di più Pulcinella alla nomina di Patrimonio Unesco.

Non fa mancare il suo sostegno e la sua presenza nelle tante ospitate online come quella del “Pulcinella Film Festival di Acerra”, “Mandolini Sotto l’albero” che è un importante kermesse di musica classica napoletana  che è stata trasmessa in tv alla vigilia di Natale.  Conclude  l’anno che sta andando via lanciando un messaggio di speranza a tutto il mondo e contro i fuochi d’artificio, prospettando anche un 2021 ancora più avvincente con la Befana per i bambini e l’uscita del suo nuovo libro prossimamente. Un Pulcinella sempre più star assoluta del sociale.

Ecco di seguito la sua ospitata alla “Vita in diretta” su Rai Uno

Alcune foto del fotografo Ph Vincenzo Burrone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *