AFINA arricchisce l’esposizione partenopea

 105 visite totali,  1 visite oggi

Si chiude un importante accordo espositivo nautico anche a Mergellina

L’accordo nella giornata di oggi è stato definito, la 34ma edizione del Navigare, l’esposizione nautica con prove in mare del prossimo anno, si svolgerà anche sulla banchina del molo Luise a Mergellina. AFINA, Associazione Filiera Italiana della Nautica, che organizza da anni l’iniziativa ha deciso di ampliare la superficie espositiva della sede di marzo 2021 che vedrà, oltre il circolo nautico Posillipo, protagonista anche lo specchio d’acqua di Mergellina.

Napoli deve appropriarsi del ruolo che le compete: diventare la capitale espositiva della nautica del basso Mediterraneo – afferma Gennaro Amato, presidente dell’associazione che conta 250 cantieri iscritti -. Per questo motivo l’appuntamento di marzo prossimo deve assumere una connotazione più importante e consentire all’intera filiera nautica di presentarsi nel migliore dei modi. Sono felice quindi che l’amico Massimo Luise, manager e socio di Gruppo Luise, abbia accettato la nostra richiesta, mettendoci a disposizione il tratto di porto di Mergellina gestito dalla sua società, ed aderendo così ad un progetto che getta le basi per dare a tutti gli amanti della nautica e del mare la possibilità di avere un’esposizione in acqua”.

da sx Gennaro Amato (pres. Afina) e Massimo Luise (manager e socio Gruppo Luise).jpg

                                                          da sx: Gennaro Amato (pres. Afina) e Massimo Luise (manager e socio Gruppo Luise)    

Il Molo di sopraflutto Sannazaro del porto turistico di Mergellina, uno delle location gestite dalla società internazionale del Gruppo Luise, diventa così parte integrante del progetto Navigare 2021, tornado ad ospitare un evento espositivo nautico, ma non solo: “Credo che questa riproposizione possa essere anche di auspicio e di augurio a un nuovo boom che, in qualche modo, già si stava delineando, se non fosse stato per la pandemia. Ci sono i presupposti per una ripresa  – conferma Massimo Luise, manager ed uno dei soci del Gruppo Luise -. Bisogna cogliere le opportunità che ci vengono date in maniera da potenziare quello che è un indotto che ha già delle buone prospettive e che poi farà da volano a tante altre attività correlate, ma soprattutto comprendere che con la sinergia si va avanti, mentre in maniera solitaria non si va da nessuna parte”.

PHOTO-2020-12-02-15-31-12_2.jpg

 Il Marina Molo Luise torna dunque, dopo i fasti del Nauticsud degli anni 2008-2011, a partecipare ad un progetto che il presidente Amato persegue da anni. Sotto la sua lunga presidenza infatti il Navigare, dopo essere finito in “cantina” per volere del precedente direttivo, è tornato ad ospitare al circolo Posillipo i cantieri nazionali ed internazionali sino a divenire appuntamento bimestrale, in primavera ed autunno, degli oltre 130 cantieri che oggi vivono sotto l’egida dell’associazione. Neppure la folle bocciatura, da parte del Comune e della Soprintendenza, del progetto sul Lungomare, che avrebbe regalato a Napoli un salone nautico con sbocco a mare, ha fermato il numero uno di Afina. Ma forse è stato proprio questo a convincere Massimo Luise ad offrire un’opportunità alla potente associazione con sede a Napoli.

Le infrastrutture sono quelle che sono, con i limiti della burocrazia che non sono irrilevanti, i limiti ci sono, le responsabilità pure, però la vocazione marinara di Napoli non si discute, l’amore e il collegamento dell’industria nautica da sviluppare c’è e anche la disponibilità ad investire, gli imprenditori vogliono investire per sviluppare – sostiene l’imprenditore Massimo Luise – , la verità è che per fare ancora una volta un grande salone nautico occorrono sinergie tra privati e anche con il pubblico, forse questo è l’elemento un po’ più difficile da mettere in campo”.

In attesa dunque del via libera della Mostra d’Oltremare per la definizione del prossimo appuntamento della 48ma edizione del Nauticsud (febbraio), il sogno futuro della Capitale del Mediterraneo della nautica, disegnato da Gennaro Amato, prende forma e corpo con un salone nautico sulla Promenade di Napoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *