La magia musicale del Natale con la compilation natalizia: “Minuti Cantati”

La magia musicale del Natale con la compilation natalizia: “Minuti Cantati”

 210 visite totali,  1 visite oggi

Per un Natale sorprendente e sereno, il 27 novembre un nuovo lavoro discografico con artisti mantovani e non.

Oramai in piena atmosfera natalizia, con la convivenza dell’emergenza sanitaria del Covid-19, venerdì 27 novembre uscirà la compilation “Minuti cantati”, una raccolta di brani curata dalla startup discografica milanese Long Digital Playing Srls Edizioni Musicali, fondata dal cantautore Luca Bonaffini nel 2018 ed è interamente dedicata alla canzone d’autore italiana. Per rendere il giorno di Natale ancora più caratteristico, a ritmo di musica ci hanno pensato degli artisti scelti mantovani e non, come il produttore Bonaffini, cantautori storici come Flavio Oreglio (divenuto noto all’inizio del nuovo millennio come il poeta catartico di Zelig ma che, in realtà, pubblica album dagli anni Ottanta) e Gianni Mocchetti (chitarrista di Battiato e autore di canzoni), il modenese Davide Marchi (uno dei personaggi più interessanti del nuovo rock melodico Made in Italy) e Mario Marco Farinato (vincitore del concorso La settima nota 2020, che si è svolta a Mantova la scorsa estate). Tra i virgiliani doc, ritroviamo le note tradizionali dei songwriter americani nella musica di Paolo Baldoni, a fianco di quelle innovative e pungenti di Frankie B., song-rapper d’autore poco più che ventenne. Inoltre anche spunti di tribute veri e propri, quelli di Patrizia Piola (che omaggia Dalla) e del duo A-TRE (l’accoppiata Montanarini-Mantovani che a sua volta reinterpreta Guccini); infine, immancabili citazioni religiose  quelle di Renato Bottura (omaggio di fede cristiana in tema appunto natalizio) e di Stella Bassani (con riferimenti biblici alla Terra di Israele). Tutti questi artisti sono riusciti a creare la playlist perfetta da ascoltare durante le feste natalizie con le persone a cui tieni di più. Lo stesso cantautore mantovano Luca Bonaffini ha dichiarato che “non ho mai amato le compilation contestuali e tematiche, nemmeno quando ero un puro e semplice ascoltatore. Temevo fosse un modo per riciclare materiale vecchio, in attesa di un nuovo che tardava ad arrivare e ho sempre cercato l’inedito anche in veste di produttore. Questo album, però, più che rivolto al grande pubblico (che comprerà sicuramente Mina, Sinatra e i classici) è una strenna che abbiamo voluto fare ad alcuni dei nostri artisti che, in maniera diversa, hanno creduto ancora nella mediazione discografica, ovvero in un’etichetta che seppur piccola, svolgesse parte di quel lavoro che l’artista non dovrebbe fare e che invece spesso si ritrova costretto a mettere in pratica. A loro va il nostro grazie e la nostra riconoscenza. Senza di loro non potremmo esistere”. Non resta che darvi appuntamento su tutte le piattaforme digitali per l’uscita di questa compilation natalizia il 27 novembre. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *